SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE- cos'è e come partecipare.

Che cos'è?  

E' l' opportunità messa a disposizione dei giovani dai 18 ai 28 anni di dedicare un periodo della propria vita che va da 8 mesi a un massimo di un  anno a favore di un impegno solidaristico nei seguenti settori: assistenza, ambiente, educazione e promozione culturale, protezione civile, patrimonio artistico e culturale, agricoltura sociale, in Italia e all'estero.

Il servizio civile volontario garantisce ai giovani una forte valenza educativa e formativa, una importante e spesso unica occasione di crescita personale, una opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese.

 Chi può partecipare?
I giovani tra 18 e i 28 anni con i seguenti requisiti: 
- cittadini dell’Unione europea;
- familiari dei cittadini dell’Unione europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
- titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
- titolari di permesso di soggiorno per asilo;
- titolari di permesso per protezione sussidiaria.

-non aver riportato condanne in Italia o all'estero è un altro requisito fondamentale

-non avere già partecipato al servizio civile, anche per periodi inferiori a un anno

Come candidarsi?

la modalità di presentazione delle candidature al Bando 2019 si effettua esclusivamente online.

Sistema Pubblico di Identità Digitale
Chi intenda partecipare al Bando deve essere in possesso dello SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Una volta ottenuto lo SPID è possibile presentare la domanda ONLINE attraverso la Piattaforma DOL.

Durante la fase di compilazione della domanda è possibile inserire il proprio curriculum redatto sotto forma di dichiarazione sostitutiva di certificazione e atto di notorietà ai sensi degli artt. 46, 47 del d.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e firmato. 

E' ammessa la presentazione di una sola domanda per bando.

è previsto un compenso mensile di circa 430 € se si tratta di servizi svolti in Italia, per il servizio all'estero si aggiunge un'indennità e la copertura di vitto e all'ggio e spese di viaggio. 

Il sito di riferimento per novità e aggiornamenti nella provincia di Parma è il seguente: