TREKKING TARO CENO

SABATO 20 LUGLIO 2019

UNA NOTTE AL CASTELLO DI BARDI

Lungo le antiche vie per la Fortezza dei Landi

 In occasione delle visite guidate notturne organizzate all’interno del Castello di Bardi, ecco un’ esperienza aggiuntiva per chi vorrà avvicinarsi all’evento da un punto di vista insolito, quello degli antichi viandanti e, perché no, quello di eventuali assalitori!

La breve escursione ci farà scoprire gli antichi sentieri intorno al castello, lungo i quali si respira ancora un’aria antica e suggestiva; la stessa che respirava chi si avvicinava a questi luoghi con timore e reverenza, sovrastato dall’inespugnabile fortezza.
 
 —————
 
Breve descrizione dell’itinerario.
Partendo dall’oratorio della Madonna delle Grazie, sorto sul luogo di una feroce battaglia del 1321, percorreremo l’antica strada che ci porterà ai piedi dello sperone roccioso su cui si erge possente il castello, oltre 30 metri sopra le nostre teste! Qui inizieremo un percorso ad anello attorno alla rupe, dove incontreremo curiose formazioni rocciose e antiche costruzioni, oltre ad avere costantemente punti di vista unici sulla fortezza sopra di noi. Risalendo lungo il sentiero, entreremo nel borgo antico attraverso la “porta Riolo” (oggi perduta) e passeggeremo tra gli antichissimi vicoli medioevali ai piedi del castello, cuore autentico di Bardi, fino ad arrivare alla cinquecentesca chiesa di San Francesco, mausoleo dei Principi Landi, ed al suo straordinario panorama sulla valle. La prima parte dell’escursione terminerà ai piedi del castello.
Una volta conclusa la visita guidata interna, completeremo il percorso ad anello scendendo per la via “delle Vasche” e tornando sul sentiero che ci riporterà al punto di partenza.
 
———————————————————-
 
Come funziona: il programma in sintesi
 
Ritrovo ore 17.30 a Bardi in Piazza Vittoria (per tutti coloro che non sanno come raggiungere la chiesa della Madonna delle Grazie). Trasferimento presso la chiesa con mezzi propri.
 
Ritrovo secondario ore 17.50 presso l’oratorio della Madonna delle Grazie (come raggiungerla: vedi a lato e mappa sottostante)
 
Inizio escursione ore 18 circa.
 
Termine prima parte dell’escursione con l’arrivo all’ingresso del castello alle ore 19.45 circa.
Qui faremo un “rompete le righe” per la pausa cena. Chi vuole può portarsi la cena al sacco o prendere un panino in un bar.
Per chi, invece, desidera cenare in uno dei ristoranti convenzionati con il Castello, è consigliata la prenotazione.
 
Ore 20.55: riunione del gruppo all’ingresso del castello.
 
Ore 21: inizio visita guidata interna a cura delle guide del castello. Una occasione unica per scoprire l’antica fortezza e la sua storia, nella suggestiva atmosfera notturna alla luce delle fiaccole.
 
Ore 22.30/23: fine visita guidata. Ritrovo all’ingresso del castello e inizio escursione di rientro (circa 1km)
 
Ore 23.30 circa: arrivo alle auto presso l’oratorio della Madonna delle Grazie.
 
 —————–
 
Costo escursione7€ adulti, 5€ minori fino a 18 anni accompagnati.
La visita guidata in castello è da pagare alla cassa del castello e non è compresa nel prezzo dell’escursione.
Tutte le informazioni sulla visita guidata le trovate sul sito del castello cliccando QUI
 
 —————–
 
ATTENZIONE: Per agevolare l’organizzazione ed evitare doppie prenotazioni, quando vi iscrivete a questa escursione, ci occuperemo noi di comunicare al castello la vostra partecipazione alla visita interna, dunque non c’è bisogno di prenotare anche quella. L’escursione è un evento complementare che precede e segue la visita guidata interna, ed è indipendente da essa: si chiede quindi ai partecipanti la più assoluta puntualità, onde evitare di causare ritardi “a catena” su tutti gli eventi.
 
Per chi fosse interessato solamente alla visita guidata in castello (senza escursione), si prega di rivolgersi direttamente ai gestori del castello www.castellodibardi.info
 
 
TREKKING DOG ADVENTURE: PICNIC AL LAGO CON IL CANE

Un sabato all’insegna del relax immersi in un ambiente naturale fantastico, in compagnia del nostro cane.

Il Lago Nero si trova sul fondo di una conca glaciale, sovrastato dal Monte Nero da cui prende il nome.

La nostra escursione partendo da quota 1500 m slm ci porterà alla scoperta di questo favoloso posto, attraverso il Prato Grande e poi Sella Costazza, posta a 1680 metri.

Da qui scenderemo in direzione del lago, dove potremo rilassarci, consumare il nostro picnic e passare un po’ di tempo in totale relax col nostro cane.

Al ritorno, per chi lo vuole, sarà possibile fermarsi in Località Fontanachiosa per una merenda a base di prodotti tipici ed eccellenze locali di questa parte di Appennino.

 

E-MTB – GRAN GIRO DELLA VAL TARODINE

Percorso di circa 30 Km con bici a pedalata assistita nei bellissimi boschi della Val Tarodine, zona di confine tra Emilia e Toscana.

Partiremo da Borgo Val di Taro, percorreremo parte della Via degli Abati ed incroceremo poi la Via degli Antichi Passi, che ci porterà al villaggio scomparso di Nola. Da qui, su bellissima strada larga, in terra battuta, scenderemo a Rovinaglia, con ampie vedute su Borgotaro; decideremo poi quale strada percorrere per il rientro.

Faremo circa 900 mt di dislivello, senza tratti troppo tecnici, quindi adatta quasi a tutti, purché un po’ allenati e in buono stato di salute; le bici a pedalata assistita ci aiuteranno molto, ma un po’ del nostro dovremo mettercelo.

Per noleggio bicicletta telefonare a 3403892488 (Davide Costa).

 
DA SABATO 20 LUGLIO A DOMENICA 21 LUGLIO 2019
 
IL SENTIERO SEGRETO E IL LAGO DELLE NINFEE: DUE GIORNI DI TREKKING AL FRESCO

L'esperienza del tramonto dalla vetta e l'emozione del lago coperto di ninfee...

2 splendide escursioni in 2 giorni, per gustare il meglio dell’Appennino: un sentiero segreto, riscoperto dalle nostre guide, per vedere il tramonto sul monte Penna e un lago ricoperto di ninfee gialle, con l’esperienza del pernottamento in uno splendido rifugio.

Sabato 20 Luglio – Tramonto sul sentiero segreto del Monte Penna

ore 15:00 – Ritrovo puntuale per la partenza:  presso piazza Centinaro a Bedonia (a fianco dello Snack Bar): proseguiremo in auto fino al passo del Chiodo (confine fra comune di Santo Stefano d’Aveto e comune di Bedonia); da qui inizieremo a camminare alle 15.45.

Saliremo per un sentiero sconosciuto, per ammirare la vetta del Penna dal lato più spettacolare: la cresta delle “rocce della Nave”. Usciti dalla faggeta a nord del Penna, d’improvviso si parerà la prateria d’altura che domina lo splendido anfiteatro naturale della “Nave”. Da qui, un saliscendi sul crinale, con alcuni passaggi più tecnici, ci porterà sino al monte sacro, venerato già dai Celti Liguri: il Penna.

Scenderemo quindi verso il rifugio “Casermette del Penna”, camminando sotto il cielo stellato, con il sentiero rischiarato dalle torce frontali.

ore 22.00 – Circa – Arrivo al rifugio e cena a base di piatti tipici locali e pernottamento.

Difficoltà percorso: “E” – Escursionistico. Lunghezza: 7 km circa, dislivello totale in salita: 400m, durata: 4,0 ore (soste escluse)

Alcuni tratti difficoltà EE – escursionistico per esperti, ultimo tratto per il monte Penna su roccia con esposizione.

 

Domenica 21  Luglio – il lago delle ninfee

Ore 8:00 – Colazione a buffet in rifugio e consegna del pranzo al sacco.

Ore 9:00 – Trasferimento in auto per raggiungere il sentiero che ci porterà ad ammirare i nannufari gialli che fioriscono in questa stagione sul lago.

All’interno del SIC (Sito di Interesse Comunitario) del Monte Ragola , Lago Moo e Lago Bino, attraversando prati sommitali, altopiani ofiolitici e floride torbiere, si giungerà ad ammirare uno dei grandi spettacoli offerti dal nostro Appennino: la splendida fioritura delle ninfee gialle (Nuphar luteum), dopo aver attraversato boschi rigogliosi e splendide praterie. L’escursione è di media difficoltà e prevalentemente su percorso pianeggiante.

Dopo l’escursione… possibilità di merenda a base di torte locali (salate e dolci)

Ore 16:00 circa – Rientro alle auto… saluti, baci & abbracci… e alla prossima avventura! 

Difficoltà percorso: “E” – Escursionistico. Lunghezza: 14 km circa, dislivello totale in salita: 450m, durata: 5,0 ore (soste escluse)

Per informazioni tecniche: Emanuele (tel. 333-4555208)

Le escursioni potranno subire modifiche a seconda delle condizioni meteo, per garantire la sicurezza dei partecipanti.

 

 DOMENICA 21 LUGLIO 2019

SULLE TRACCE DELL’ERA GLACIALE: ALLA SCOPERTA DEI TESORI CUSTODITI DAL MONTE NERO

Attraverso foreste selvagge sul crinale tra Val Nure e Val Ceno,

dove i segni lasciati da antichi ghiacciai ancora si possono toccare, dove la Natura si mostra in tutto il suo splendore.

Alla ricerca dei tesori nascosti nella Tana di Monte Nero.

Un percorso ad anello alla scoperta della parte più affascinante del nostro Appennino,

sulle tracce rimaste dell’ultima glaciazione, in un luogo incantato dove piante, animali e rocce raccontano una storia di 12000 anni fa…

 

MONTE LA PELATA: TRA CARBONAI E PASTORI

Percorso alla scoperta dei luoghi di un'economia montanara ormai perduta

 

Il sentiero si snoda tra boschi di faggi e alcune splendide aperture panoramiche in alcuni punti del percorso. Andremo alla scoperta della storia del bosco e delle persone che lo popolavano. Cammineremo tra resti di un’economia ormai scomparsa che caratterizzava la geografia e la vita di antichi abitati. Vedremo vecchie capanne di pastori e i resti di carbonaie ancora nere, che raccontano di un passato che ancora ci parla.

Il trekking si sviluppa tra importanti confini di comune e regione e volgerà il nostro  sguardo al passato, tra lotte di resistenza e storie di strade tanto importanti quanto affascinanti come l’antico attraversamento di valico, tra la val padana e il mare.

Il percorso è semplice da un punto di vista di accessibilità di fondo, ma presenta alcuni punti non segnati e alcune varianti di sentiero.