BORE : Mercatino di Natale 2022

10 DICEMBRE 2022

In occasione del mercatino di Natale a Bore del 10 dicembre

La Proloco sarà presente con:

👉LA CASA DI BABBO NATALE

Potete portare i vostri bambini a fare la foto con Babbo Natale e a spedire la letterina nell'apposita cassetta magica direttamente collegata con

Main Post Office, 969330 Napapiiri (Circolo Polare Artico)

👉 BANCARELLA DEI GADGET I❤BORE

➡️Shopper

➡️Braccialetti

➡️Zainetto

➡️Grembiule

➡️Portachiavi

➡️Panettone

➡️Il libro I sentieri di Bore

Per prenotare i gadget

3534350849

Auguri 🤩

FIERA DEL PARMIGIANO DI MONTAGNA

35° EDIZIONE a Pellegrino P.se - dal 15 al 17 luglio 2022

Dopo due anni di stop, ritorna la Fiera del Parmigiano Reggiano di Montagna a Pellegrino Parmense.
Siamo giunti alla 35° edizione e quest'anno si svolgerà il 15-16-17 Luglio 2022.
Programma ricco di eventi: vi aspetta buon cibo, buona musica, intrattenimento, visite guidate alle bellezze del nostro territorio, stand gastronomici e tanto altro!

ALLA CORTE DI SUA MAESTÀ. LAGO SANTO, GIOVO E RONDINAIO

Il sentiero di spartiacque appenninico incontra uno dei suoi tratti più spettacolari tra il Passo delle Radici ed il Passo dell’Abetone.

Il Monte Giovo ed il Monte Rondinaio sovrastano, con le loro creste, alcuni tra i laghi glaciali più belli dell’Appennino: il Lago Santo Modenese ed il Lago Baccio.

Più vicina che mai, si staglia la sagoma iconica della montagna più alta dell’Appennino Tosco-Emiliano: il Monte Cimone.

Sono le terre aspre e tuttavia generose del Frignano, che devono il loro nome ad un’antica tribù ligure; oggi frequentate soprattutto per la stagione sciistica, nascondono meravigliosi percorsi naturalistici e rivelano panorami indimenticabili, da scoprire con lentezza.

In due giorni, percorreremo i sentieri più belli dell’Alto Appenino Modenese; le brezze del crinale ci offriranno il perfetto refrigerio dal caldo della pianura, mentre gli splendidi borghi della valle dello Scoltenna accoglieranno quanti sceglieranno di pernottare per partecipare ad entrambe le escursioni!

Durata

6 h 30' (soste escluse)

Distanza

13 Km

Dislivello

In salita circa 650 m

Qualche immagine in anteprima

Equipaggiamento

Tutti gli escursionisti dovranno essere equipaggiati con scarpe o scarponi da trekking con suola in buone condizioni, alti fino alla caviglia; abbigliamento “a strati”; pantaloni lunghi da escursione (possibilmente di colore chiaro); giacca impermeabile e/o mantellina antipioggia; copricapo, occhiali da sole, crema solare; zaino comodo e in buone condizioni; snack, pranzo al sacco e scorta personale di acqua di almeno 2 litri. Consigliato l’uso dei bastoncini da trekking. Gli escursionisti non adeguatamente equipaggiati potrebbero essere esclusi dall’escursione direttamente sul luogo della partenza.

Grado di difficoltà

MEDIA DI TIPO EE

Cosa significa DIFFICOLTÀ MEDIA DI TIPO "EE"?
Si tratta di itinerari, anche non riportati al suolo o in cartografia, che implicano una capacità di muoversi su terreni particolari. Sentieri o tracce su sentiero impervio e infido (pendii ripidi e/o scivolosi di erba, o misti di rocce ed erba, o di roccia o detriti). Terreno vario, a quote anche relativamente elevate (pietraie, brevi nevai non ripidi, pendii aperti senza punti di riferimento ecc...). Possono presentare terreni aperti, senza continuità del piano di calpestio, con segnalazioni intermittenti o assenti. Sviluppano in zone poco o nulla antropizzate, dove l’attraversamento di corsi d’acqua può avvenire con guadi che possono presentarsi tecnicamente impegnativi specie dopo piogge abbondanti o in periodo di disgelo, dove è in genere difficoltoso trovare riparo dalle intemperie o chiamare aiuto in caso di infortunio e può non essere facile approvvigionarsi di acqua potabile e cibo e dove la percorrenza dei tratti boscati può implicare il ricorso anche non occasionale a strumenti di taglio a causa dell’intrico del sottobosco e dello stato di abbandono dei sentieri; possono occasionalmente presentare brevi concatenazioni di passaggi, anche esposti, in cui l’escursionista può essere costretto a far ricorso all’uso delle mani per mantenere l’equilibrio durante la progressione, come pure brevi concatenazioni di passaggi attrezzati con scalette e similari. Sono itinerari percorribili solo da escursionisti con buona esperienza, in ottime condizioni fisiche e ben allenati, che non soffrano di vertigini, che conoscano bene l’ambiente di svolgimento ed abbiano un’ottima padronanza delle tecniche di orientamento strumentale (bussola e/o Gps). Rimangono esclusi i percorsi su ghiacchiai, anche se pianeggianti e/o all’apparenza senza crepacci, come pure le vie ferrate, perché il loro attraversamento richiederebbe l’uso di attrezzature e tecniche alpinistiche per la progressione o per proteggere la stessa.

Segnalazioni particolari

L’escursione è aperta ad adulti e ragazzi dai 14 anni di età. I minori dovranno essere accompagnati da un adulto garante.
La presenza di animali domestici dovrà essere segnalata alla guida: sarà a discrezione di questa confermarne o meno l’idoneità alla partecipazione.

Va segnalata alle guide ogni esigenza particolare, allergia, condizione di salute, ecc…

In caso di motivata esclusione non sono previsti rimborsi di viaggi e di nessun altro tipo, se non l’eventuale quota di partecipazione versata, anticipi compresi.

Si chiede di avvertire il prima possibile in caso di rinuncia all’escursione.

I partecipanti sono tenuti a seguire le direttive degli accompagnatori, a non abbandonare il gruppo e il sentiero senza autorizzazione.

L’itinerario potrà variare in relazione alle condizioni meteorologiche e ambientali, oltre che per qualsiasi ragione legata alla sicurezza dei partecipanti.

L´escursione sarà effettuata
domenica 24 Luglio 2022

L'escursione verrà annullata, con avviso tempestivo alle persone che avessero prenotato, nel caso non si raggiunga il numero minimo di 8 partecipanti.

Luogo di ritrovo

Il ritrovo è fissato alle ore 10:00 presso il parcheggio Lago Santo in località Tagliole (https://goo.gl/maps/2eF9VicMwo7Ci4ir6). Si raccomanda la massima puntualità. Il rientro alle auto è previsto per le ore 17:30 circa.

Quota di partecipazione

Costo complessivo: € 15.

La quota NON COMPRENDE

La quota NON COMPRENDE il viaggio da e per il punto di partenza, il costo del parcheggio (4€), il pranzo al sacco e tutto quanto non espressamente indicato. L’itinerario potrà variare in relazione alle condizioni meteorologiche e ambientali, oltre che per qualsiasi ragione legata alla sicurezza dei partecipanti.

Prenotazione obbligatoria

Prenotazione obbligatoria entro venerdì 22 luglio, ore 12.00.

Prima di partecipare alle nostre escursioni leggi con attenzione il regolamento

Compila questo formNome*Cognome*Email*Cellulare*Domande e informazioni*I tuoi dati ci stanno a cuore. Non ne abuseremo.
Leggi l'informativa sulla privacy*

Accetto

Iscrivimi alla newsletter
Submit

Conduzione Effettuata da

Jean Marc Janssen

Jean Marc Janssen

Per informazioni tecniche puoi anche scrivere direttamente a Jean Marc o chiamarlo a questo numero 347.2422441.Guida Ambientale Escursionistica Regione Emilia-Romagna.GUIDA ASSICURATA, come disposizioni di Legge Regionale Emilia R.- N.4 del 1/2/2000 e succ. modifiche, associata AIGAE Coordinamento Emilia-Romagna

ALLA CORTE DI SUA MAESTÀ. IL MONTE CIMONE

Il sentiero di spartiacque appenninico incontra uno dei suoi tratti più spettacolari tra il Passo delle Radici ed il Passo dell’Abetone.

Il Monte Giovo ed il Monte Rondinaio sovrastano, con le loro creste, alcuni tra i laghi glaciali più belli dell’Appennino: il Lago Santo Modenese ed il Lago Baccio.

Più vicina che mai, si staglia la sagoma iconica della montagna più alta dell’Appennino Tosco-Emiliano: il Monte Cimone.

Sono le terre aspre e tuttavia generose del Frignano, che devono il loro nome ad un’antica tribù ligure; oggi frequentate soprattutto per la stagione sciistica, nascondono meravigliosi percorsi naturalistici e rivelano panorami indimenticabili, da scoprire con lentezza.

In due giorni, percorreremo i sentieri più belli dell’Alto Appenino Modenese; le brezze del crinale ci offriranno il perfetto refrigerio dal caldo della pianura, mentre gli splendidi borghi della valle dello Scoltenna accoglieranno quanti sceglieranno di pernottare per partecipare ad entrambe le escursioni!

Durata

6 h 30' (soste escluse)

Distanza

12 Km

Dislivello

In salita circa 800 m

Qualche immagine in anteprima

Equipaggiamento

Tutti gli escursionisti dovranno essere equipaggiati con scarpe o scarponi da trekking con suola in buone condizioni, alti fino alla caviglia; abbigliamento “a strati”; pantaloni lunghi da escursione (possibilmente di colore chiaro); giacca impermeabile e/o mantellina antipioggia; copricapo, occhiali da sole, crema solare; zaino comodo e in buone condizioni; snack, pranzo al sacco e scorta personale di acqua di almeno 2 litri. Consigliato l’uso dei bastoncini da trekking. Gli escursionisti non adeguatamente equipaggiati potrebbero essere esclusi dall’escursione direttamente sul luogo della partenza.

Grado di difficoltà

MEDIA DI TIPO EE

Cosa significa DIFFICOLTÀ MEDIA DI TIPO "EE"?
Si tratta di itinerari, anche non riportati al suolo o in cartografia, che implicano una capacità di muoversi su terreni particolari. Sentieri o tracce su sentiero impervio e infido (pendii ripidi e/o scivolosi di erba, o misti di rocce ed erba, o di roccia o detriti). Terreno vario, a quote anche relativamente elevate (pietraie, brevi nevai non ripidi, pendii aperti senza punti di riferimento ecc...). Possono presentare terreni aperti, senza continuità del piano di calpestio, con segnalazioni intermittenti o assenti. Sviluppano in zone poco o nulla antropizzate, dove l’attraversamento di corsi d’acqua può avvenire con guadi che possono presentarsi tecnicamente impegnativi specie dopo piogge abbondanti o in periodo di disgelo, dove è in genere difficoltoso trovare riparo dalle intemperie o chiamare aiuto in caso di infortunio e può non essere facile approvvigionarsi di acqua potabile e cibo e dove la percorrenza dei tratti boscati può implicare il ricorso anche non occasionale a strumenti di taglio a causa dell’intrico del sottobosco e dello stato di abbandono dei sentieri; possono occasionalmente presentare brevi concatenazioni di passaggi, anche esposti, in cui l’escursionista può essere costretto a far ricorso all’uso delle mani per mantenere l’equilibrio durante la progressione, come pure brevi concatenazioni di passaggi attrezzati con scalette e similari. Sono itinerari percorribili solo da escursionisti con buona esperienza, in ottime condizioni fisiche e ben allenati, che non soffrano di vertigini, che conoscano bene l’ambiente di svolgimento ed abbiano un’ottima padronanza delle tecniche di orientamento strumentale (bussola e/o Gps). Rimangono esclusi i percorsi su ghiacchiai, anche se pianeggianti e/o all’apparenza senza crepacci, come pure le vie ferrate, perché il loro attraversamento richiederebbe l’uso di attrezzature e tecniche alpinistiche per la progressione o per proteggere la stessa.

Segnalazioni particolari

L’escursione è aperta ad adulti e ragazzi dai 14 anni di età. I minori dovranno essere accompagnati da un adulto garante.
La presenza di animali domestici dovrà essere segnalata alla guida: sarà a discrezione di questa confermarne o meno l’idoneità alla partecipazione.

Va segnalata alle guide ogni esigenza particolare, allergia, condizione di salute, ecc…

In caso di motivata esclusione non sono previsti rimborsi di viaggi e di nessun altro tipo, se non l’eventuale quota di partecipazione versata, anticipi compresi.

Si chiede di avvertire il prima possibile in caso di rinuncia all’escursione.

I partecipanti sono tenuti a seguire le direttive degli accompagnatori, a non abbandonare il gruppo e il sentiero senza autorizzazione.

L’itinerario potrà variare in relazione alle condizioni meteorologiche e ambientali, oltre che per qualsiasi ragione legata alla sicurezza dei partecipanti.

L´escursione sarà effettuata
sabato 23 Luglio 2022

L'escursione verrà annullata, con avviso tempestivo alle persone che avessero prenotato, nel caso non si raggiunga il numero minimo di 8 partecipanti.

Luogo di ritrovo

Il ritrovo è fissato alle ore 10:00 presso il parcheggio in località Doccia del Cimone (https://goo.gl/maps/mbz8gLMFzNf6fBqp7). Si raccomanda la massima puntualità. Il rientro alle auto è previsto per le ore 17:30 circa.

Quota di partecipazione

Costo complessivo: € 15.

La quota NON COMPRENDE

La quota NON COMPRENDE il viaggio da e per il punto di partenza, il pranzo al sacco e tutto quanto non espressamente indicato. L’itinerario potrà variare in relazione alle condizioni meteorologiche e ambientali, oltre che per qualsiasi ragione legata alla sicurezza dei partecipanti.

Prenotazione obbligatoria

Prenotazione obbligatoria entro venerdì 22 luglio, ore 12.00.

Prima di partecipare alle nostre escursioni leggi con attenzione il regolamento

Compila questo formNome*Cognome*Email*Cellulare*Domande e informazioni*I tuoi dati ci stanno a cuore. Non ne abuseremo.
Leggi l'informativa sulla privacy*

Accetto

Iscrivimi alla newsletter
Submit

Conduzione Effettuata da

Jean Marc Janssen

Jean Marc Janssen

Per informazioni tecniche puoi anche scrivere direttamente a Jean Marc o chiamarlo a questo numero 347.2422441.Guida Ambientale Escursionistica Regione Emilia-Romagna.GUIDA ASSICURATA, come disposizioni di Legge Regionale Emilia R.- N.4 del 1/2/2000 e succ. modifiche, associata AIGAE Coordinamento Emilia-Romagna

DAL LAGO TRADOSSO AL M. DOSSO LUNGO ANTICHE VIE DI TRANSUMANZA

Lungo il versante sud ovest nella alla base della sella che si forma tra il M.Pelato ed il M.Dosso si trova un pianoro con un laghetto pittoresco denominato Lago di “Tradosso”, Qui di fianco al lago si trova la baita recentemente ristrutturata, che fu luogo di riparo per i partigiani durante la seconda guerra mondiale ed il sentiero che porta in vetta al M. Dosso. Partendo da località Case Poncini, l’abitato più alto di tutto il comune di Varsi, intraprenderemo un viaggio immersi nella foresta di Cerro e Faggio, sino a raggiungere il lago sopra citato.
Dopo una breve sosta ripartiremo in direzione della panoramica Vetta del M.Dosso, primo monte della Valceno che grazie alla sua posizione gode di una vista privilegiata sulla pianra padana sino a scorgere tutto l’arco alpino, in pochi minuti raggiungeremo le creste dell’anteciama che apre una visuale completamente diversa, una delle visuali più complete su tutto l’appennino ligure e l’appenniono tosco emiliano. Infine grazie ad un percorso ad anello ci immegeremo nuovamente nella foresta e rientreremo al punto di partenza.

Durata

7 ore (cammino 5,5 ore)

Distanza

8.5 Km

Dislivello

In salita circa 400 m

Qualche immagine in anteprima

Pizzod'oca PennaeTomarlodallacimadelM.Dosso
Pizzo d’oca – Penna e Tomarlo dalla cima del M. Dosso
Baita Tradosso
Baita Tradosso
Sull'antecima del M. Dosso
Sull’antecima del M. Dosso
Cresta antecimaM.Dosso
Cresta-antecima M.Dosso
Vista sul grupp del M.Menegosa dalla cima del Dosso
Vista sul grupp del M.Menegosa dalla cima del Dosso
Panorama dall'antecima del M.Dosso
Panorama dall’antecima del M.Dosso
Salendo verso l'antecima del M.Dosso
Salendo verso l’antecima del M.Dosso
Panorama salendo da Tradosso dopo il M.Pelato
Panorama salendo da Tradosso dopo il M.Pelato
Vetta M. Dosso
Vetta M. Dosso
Lago e Baita di Tradosso
Lago e Baita di Tradosso
Chiesa sulla cima del M.Dosso
Chiesa sulla cima del M.Dosso
Lago tradosso ghiacciato
Lago tradosso ghiacciato

Equipaggiamento

Calzature alte impermeabili con ghette (OBBLIGATORIE), abbigliamento da trekking con giacca protettiva, una maglia in più, eventuale mantellina antipioggia nello zaino. Una buona scorta d’acqua (almeno 1 lt). Abbigliamento di ricambio (soprattutto calze!).

Grado di difficoltà

MEDIA DI TIPO E

Cosa significa DIFFICOLTÀ MEDIA DI TIPO "E"?
Itinerari che si svolgono su terreni di ogni genere, non necessariamente segnalati al piano di calpestio, ma chiaramente riportati in cartografia, ivi compresi quelli che presentano forte esposizione, svolgendo livelli e sviluppi sempre superiori a quelli di grado T; sviluppano in zone scarsamente antropizzate, dove l’attraversamento di corsi d’acqua può avvenire a guado, senza però che vi sia pericolo di essere trascinati dalla corrente in caso di caduta, o con l’utilizzo di “ponti tibetani” o passerelle assimilabili, dove è in genere difficoltoso trovare rapidamente riparo dalle intemperie o chiamare aiuto in caso di infortunio e spesso può non essere facile approvvigionarsi di acqua potabile e cibo. È percorribile anche da famiglie con bambini ed anziani, a patto che siano sufficientemente allenati e in ottime condizioni di salute, che non soffrano di vertigini, che siano equipaggiati in modo adeguato e specifico, che conoscano bene l’ambiente di svolgimento e siano in grado di orientarsi agevolmente usando la carta topografica e l’orientamento intuitivo.

Segnalazioni particolari

I minori di 18 anni devono essere obbligatoriamente accompagnati da persona garante e responsabile.

Pranzo al sacco a cura dei partecipanti (consigliati thermos con bevande calde).

Va segnalata alle guide ogni esigenza particolare, allergia, condizione di salute, ecc…

Le guide si riservano di escludere, prima della partenza e della raccolta delle quote, chi non ritenessero idoneo per condizioni o equipaggiamento. Per la tutela della sicurezza della persona stessa e/o della sicurezza del gruppo.

In caso di motivata esclusione non sono previsti rimborsi di viaggi e di nessun altro tipo, se non l’eventuale quota di partecipazione versata, anticipi compresi.

Si chiede di avvertire il prima possibile in caso di rinuncia all’escursione.

I partecipanti sono tenuti a seguire le direttive degli accompagnatori, a non abbandonare il gruppo e il sentiero senza autorizzazione.

L´escursione sarà effettuata
sabato 23 Luglio 2022

L'escursione verrà annullata, con avviso tempestivo alle persone che avessero prenotato, nel caso non si raggiunga il minimo di 8 partecipanti (max 20).

Luogo di ritrovo

Ritrovo ore 8.30 a Varsi, presso Bar Centrale, Via Roma 31. Secondo ritrovo da concordare per chi arriva dalla Valtaro-Valmozzola

Quota di partecipazione

Escursione realizzata in collaborazione con il Comune di Varsi

La quota NON COMPRENDE

La quota NON COMPRENDE il viaggio da e per il punto di partenza, il pranzo al sacco e tutto quanto non espressamente indicato. L’itinerario potrà variare in relazione alle condizioni meteorologiche e ambientali, oltre che per quasiasi ragione legata alla sicurezza dei partecipanti.

Prenotazione obbligatoria

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO Giovedì 21 Luglio 2022 ORE 19.00

Prima di partecipare alle nostre escursioni leggi con attenzione il regolamento

Compila questo formNome*Cognome*Email*Cellulare*Domande e informazioni*I tuoi dati ci stanno a cuore. Non ne abuseremo.
Leggi l'informativa sulla privacy*

Accetto

Iscriviti alla newsletter
Submit

Conduzione Effettuata da

Giuseppe Zanetti

Giuseppe Zanetti

Per informazioni tecniche puoi anche scrivere direttamente a Giuseppe o chiamarlo a questo numero 388.8930476.Guida Ambientale Escursionistica Regione Emilia-Romagna.

GUIDA ASSICURATA, come disposizioni di Legge Regionale Emilia R.- N.4 del 1/2/2000 e succ. modifiche, associata AIGAE Coordinamento Emilia-Romagna

YOGA-TREKKING DEL MONTE PENNA: DUE GIORNI NELLA NATURA

Due giornate di natura e relax in Val Taro, per scoprire i benefici della pratica dello Yoga per i camminatori!

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Sabato 

ore 9.30 – Ritrovo a Bedonia presso piazza De Gasperi: punto di google: https://goo.gl/maps/qxa4wY8sehtPbCmCA

Partenza in auto (possibilità di Car Sharing) alla volta della foresta sacra del Monte Penna e prima seduta di yoga nella faggetta, godendo dei benefici del “bagno di foresta”: i faggi rilasciano monoterpeni che danno benefici sul benessere personale. Trekking ad anello nella Nave del Monte Penna e sul Monte Trevine. Seconda seduta di yoga con vista panoramica sul Monte Penna.

ore 18.30 circa – Arrivo in uno splendido rifugio immerso nel verde, doccia, aperitivo (facoltativo). Per chi vuole: lezione di Yoga al tramonto e piccola seduta di automassaggio.

ore 20.30 circa – Cena in rifugio con prodotti tipici locali. Dopo cena cielo (speriamo) stellato e nanna.

Lunghezza della prima tappa: 10 km – dislivello in salita 300 m – difficoltà E (escursionistico)

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Domenica 

ore 8.00 – Per chi vuole: lezione di risveglio energetico Yoga

ore 8.30 – Per colazione e rifornimento panini

Partenza a piedi per il trekking, attraverso sentieri panoramici, sull’alta Via dei Monti Liguri. Il sentiero Monte Aiona e della Pietra Borghese sono tra i più suggestivi dell’Appennino ligure. Seconda lezione di yoga e pranzo al sacco presso il passo della Spingarda. Rientro su sentiero panoramico a cavallo tra Emilia e Liguria e ultima seduta di yoga.

ore: 16.30 circa – Rientro alla auto. Baci&abbracci e… alla prossima avventura!

Lunghezza della seconda tappa: 10 km – dislivello in salita 350 m – difficoltà E (escursionistico)

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Perché Yoga e Trekking?

“Lo yoga ripristina l’equilibrio e l’elasticità corporea, risultando così un’ottima pratica per incrementare prestazioni e percezioni del camminatore.

• Durante queste 2 giornate insieme, lavoreremo sulla postura, sull’allungamento muscolare, sul rilassamento ed il potenziamento delle articolazioni. Questo ci permetterà di affrontare al meglio la camminata, prevenire i piccoli disturbi a carico di schiena, ginocchia e anche, e sciogliere le tensioni muscolari.

• Impareremo la concentrazione, l’attenzione al respiro ed il controllo psicofisico, apportando nuova consapevolezza e fluidità all’esperienza del trekking, al vivere il proprio movimento ed il proprio corpo all’interno di un contesto naturale che già predispone al rilassamento e all’ascolto.

• Il tutto condito da brevi sessioni di automassaggio e, per i più temerari, di meditazione. Un modo per portarsi a casa, non solo le belle sensazioni ed i ricordi, ma anche qualcosa di concreto per affrontare la quotidianità, consapevoli che il nostro benessere è a portata di mano (le nostre)”.

Sara Fontana

Insegnante di hatha yoga vinyasa yoga anukalana yoga Ryt 500 plus certificata da Yoga Alliance International.

Operatrice in tecniche e massaggio ayurvedico.

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

CAR-SHARING.

Come sempre, sarà possibile organizzare car-sharing dalle varie città di provenienza degli escursionisti, per condividere costi e per fare qualche chiacchiera in più 😉

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Qualche immagine in anteprima

Equipaggiamento

Zaino con pranzo al sacco per il primo giorno. Borraccia o bottiglia per almeno 1,5 litri di acqua. Calzature meglio se impermeabili (tipo scarponi suola vibram o scarpe da trekking), abbigliamento da trekking, mantellina impermeabile (o cerata). Cambi di maglietta e biancheria. Consigliati: cerotti anti-vesciche (tipo “Compeed”).

Grado di difficoltà

MEDIA DI TIPO E

Cosa significa DIFFICOLTÀ MEDIA DI TIPO "E"?
Itinerari che si svolgono su terreni di ogni genere, non necessariamente segnalati al piano di calpestio, ma chiaramente riportati in cartografia, ivi compresi quelli che presentano forte esposizione, svolgendo livelli e sviluppi sempre superiori a quelli di grado T; sviluppano in zone scarsamente antropizzate, dove l’attraversamento di corsi d’acqua può avvenire a guado, senza però che vi sia pericolo di essere trascinati dalla corrente in caso di caduta, o con l’utilizzo di “ponti tibetani” o passerelle assimilabili, dove è in genere difficoltoso trovare rapidamente riparo dalle intemperie o chiamare aiuto in caso di infortunio e spesso può non essere facile approvvigionarsi di acqua potabile e cibo. È percorribile anche da famiglie con bambini ed anziani, a patto che siano sufficientemente allenati e in ottime condizioni di salute, che non soffrano di vertigini, che siano equipaggiati in modo adeguato e specifico, che conoscano bene l’ambiente di svolgimento e siano in grado di orientarsi agevolmente usando la carta topografica e l’orientamento intuitivo.

Segnalazioni particolari

Va segnalata alle guide ogni esigenza particolare, allergia, condizione di salute, ecc…
Le guide si riservano di escludere, prima della partenza e della raccolta delle quote, chi non ritenessero idoneo per condizioni o equipaggiamento. Per la tutela della sicurezza della persona stessa e/o della sicurezza del gruppo.
In caso di motivata esclusione non sono previsti rimborsi di viaggi e di nessun altro tipo, se non l’eventuale quota di partecipazione versata, anticipi compresi.
Si chiede di avvertire il prima possibile in caso di rinuncia all’escursione.
I partecipanti sono tenuti a seguire le direttive degli accompagnatori, a non abbandonare il gruppo e il sentiero senza autorizzazione.

Emanuele Mazzadi – Guida Ambientale Escursionistica – socio Aigae – iscritto al Registro Italiano delle Guide Ambientali Escursionistiche con il numero ER371 – professione svolta ai sensi della legge 4/2013

L´escursione sarà effettuata
da sabato 23 Luglio 2022
a domenica 24 Luglio 2022

L'escursione verrà annullata, con avviso tempestivo alle persone che avessero prenotato, nel caso non si raggiunga il minimo di 12 partecipanti (max 25).

Luogo di ritrovo

Ritrovo puntuale: ore 9:30 presso piazza De Gasperi. Punto di google: https://goo.gl/maps/qxa4wY8sehtPbCmCA

Quota di partecipazione

Costo complessivo: euro 150 – La quota comprende: 1 pernottamento, cena (escluse bevande diverse dall’acqua), colazione, pranzo al sacco della domenica, 2 giorni di accompagnamento con Guida Ambientale Escursionistica abilitata, lezioni di Yoga con istruttrice qualificata. Se si vuole il servizio biancheria presso il rifugio, occorre versare una quota aggiuntiva di 10 euro, diversamente occorrerà avere con sé asciugamano e sacco a pelo.

Per informazioni tecniche: 

emanuele.mazzadi@trekkingtaroceno.it  tel: 333-4555208 (Emanuele)

Per informazioni sulle lezioni di Yoga

fonta.sara@gmail.com  tel. 320-5620004 (Sara)

Per prenotazioni e info di carattere amministrativo/organizzativo:  trekking@travel-lab.it

Polizza assicurativa

Condizioni Generali della Polizza Assicurativa a copertura di spese mediche, danneggiamenti al bagaglio e rimborso penali in caso di annullamento sono visualizzabili a questo link: bit.ly/3Nzxfqf

L’assicurazione NON E’ OBBLIGATORIA MA FORTEMENTE CONSIGLIATA E VA RICHIESTA AL MOMENTO DELL’ISCRIZIONE

Prenotazione, fino ad esaurimento posti, entro 13 Luglio  con versamento di € 150 con bonifico intestato all’agenzia di viaggi “TRAVEL LAB SAS”

Causale del bonifico: ““Iscrizione Yoga Trekking Penna”   presso B.P.M.   Codice IBAN: IT07A0503422801000000002030

Per confermare la prenotazione è necessario inviare la ricevuta del bonifico a:   trekking@travel-lab.it   (e per conoscenza a: emanuele.mazzadi@trekkingtaroceno.it allegando i dati personali (nome, cognome, cod. fiscale, luogo e data di nascita e indirizzo di residenza, numero di telefono cellulare).

  • Per cancellazioni entro due mesi prima della partenza: rimborso totale della quota versata
  • Per cancellazioni entro un mese prima della partenza : rimborso 50% del costo del pacchetto
  • Per cancellazioni entro il 2 settimane prima della partenza: rimborso 25% del costo del pacchetto
  • Per cancellazioni le ultime due settimane prima della partenza: nessun rimborso

La quota NON COMPRENDE

Pranzi al sacco (ci si può rifornire sulla Via), ingressi a musei e tutto quanto non specificato alla voce "la quota comprende".

Prenotazione obbligatoria

La prenotazione è obbligatoria entro il 24 Giugno sino ad esaurimento posti)

Prima di partecipare alle nostre escursioni leggi con attenzione il regolamento

Compila questo formNomeCognome*Email*Cellulare*Domande e informazioniI tuoi dati ci stanno a cuore. Non ne abuseremo.
Leggi l'informativa sulla privacy*

Accetto

Iscriviti alla newsletter
Invia

Conduzione Effettuata da

Emanuele Mazzadi

Emanuele Mazzadi

Per informazioni tecniche puoi anche scrivere direttamente a Emanuele o chiamarlo a questo numero 333.4555208Guida Ambientale Escursionistica Regione Emilia-Romagna.GUIDA ASSICURATA, come disposizioni di Legge Regionale Emilia R.- N.4 del 1/2/2000 e succ. modifiche, associata AIGAE Coordinamento Emilia-Romagna